Si è tenuta ieri la manifestazione dei lavoratori di Carrefour e Auchan in Piazza Farnese . Un mix tra partecipazione e lotta che ha visto scendere in piazza, per tutelare un proprio diritto, numerosi lavoratori affiancati da sindacati e da molti esponenti politici. La manifestazione svolta difronte all’ambasciata Francese ha visto tutte le sigle sindacali unite in difesa di uno dei diritti sacrosanti degli uomini, il lavoro. 300 sono i lavoratori che a livello regionale stanno rischiando di perdere il loro impiego e la loro dignità, a causa del piano di riassetto prospettato dai due colossi della grande distribuzione. Questo sembra essere l’inizio di una grande battaglia a livello nazionale che i sindacati e le istituzioni porteranno avanti per salvaguardare migliaia di persone a rischio di licenziamento come annunciato dalle due multinazionali. L’intento è quello di intavolare un accordo tra istituzioni, sindacati e proprietari per evitare che venga ad esplodere una vera e propria bomba sociale che possa minare la stabilità del paese intero. “Oggi non siamo qui solo per testimoniare la nostra solidarietà ai lavoratori, ma soprattutto per assumerci l’impegno di coinvolgere le Istituzioni su quanto sta avvenendo. – dichiara il deputato PD, Marco Miccoli – “E’ tempo che il Governo e gli enti locali prendano una iniziativa che possa: da un lato far pressione sulle aziende affinché tutelino i lavoratori; dall’ altro mettere finalmente in campo politiche di settore. E’ paradossale che mentre si manifestano i primi segnali di uscita dalla crisi e di ripresa dei consumi, proprio in questo contesto si perdano così tanti posti di lavoro”. L’impegno preso dal Deputato PD, da sempre impegnato e vicino a alle lotte riguardo alla tutela dei lavoratori, è quello di chiedere al governo attraverso un’interpellanza parlamentare, quali azioni si intende intraprendere per salvaguardare il lavoro di tutti i dipendenti di Auchan e Carrefour.  ” Invito il mio partito, a livello locale e nazionale, – conclude nella sua nota il Deputato Miccoli – di avviare iniziative di sensibilizzazione delle amministrazioni locali affinché si adoperino per salvaguardare i livelli occupazionali delle aziende coinvolte e ridefinire politiche del commercio e della grande distribuzione più compatibili con le esigenze del territorio”. Sulla stessa linea di Marco Miccoli è il VicePresidente del Consiglio della Regione Lazio, Massimiliano Valeriani. “La crisi economica sta investendo anche le aziende della grande distribuzione, dove centinaia di persone sono a rischio esubero. – dichiara Valeriani – Oltre alle recenti proteste dei dipendenti della catena Auchan, anche diversi lavoratori della Carrefour sono in agitazione: in particolare, i dipendenti impiegati nel punto vendita di via delle Ciliegie a Roma, che due anni fa avevano già aderito al contratto di solidarietà, in questi giorni hanno ricevuto la lettera di mobilità”. Crisi Economica che sta minando lo sviluppo economico, sociale e culturale, impoverendo il tessuto produttivo della città. “Oltre ad esprimere solidarietà a tutti i lavoratori del comparto – conclude il Consigliere Regionale – mi attiverò con la Giunta regionale per promuovere un tavolo di confronto fra le parti con l’obiettivo di evitare il licenziamento di centinaia di persone, individuando strumenti e soluzioni che consentano di tutelare i lavoratori e sostenere le realtà imprenditoriali”.
Da conforto constatare che le istituzioni non abbiano lasciato soli i lavoratori a rischio di esubero. Cresce la fiducia ma, nonostante tutto, i lavoratori rimarranno in agitazione cercando di capire come si comporteranno le realtà imprenditoriali. Il successo della manifestazione di ieri da un nuovo slancio alla lotta dei dipendenti Auchan e Carrefour che potranno farsi forte delle immagini provenienti da Piazza Farnese per rivendicare il loro posto di lavoro.